Antonello Altieri e il suo sassofono jazz presentano il progetto che apre il secondo giorno del Giffoni Jazz Festival edizione 2019.

Durante questa seconda serata sono quattro i concerti che si succederanno su un palco bellissimo. E sarà proprio questo il palco dove suonerà anche la band di Richard Bona a chiusura del festival jazz di Giffoni nella sua prima edizione.

Ma torniamo alla seconda serata della manifestazione che si tiene al Borgo Medievale di Terravecchia. Tutta la location è già stata preparata per accogliere un pubblico che si prospetta numeroso.

I musicisti sono già pronti e bazzicano tra i viottoli scoprendo le case antiche, gli edifici ristrutturati e la piazza che ospiterà i concerti. Ai margini del palco restano in attesa i primi curiosi, seduti sui muretti che danno una vista magnifica sui Picentini. È il contesto perfetto per ascoltare una musica come quella di Michael Brecker suonata dal sassofono jazz di Antonello Altieri.

Antonello Altieri e la musica

Il percorso musicale del sassofono jazz di Antonello Altieri è lungo e prosperoso. Passa da una serie di linguaggi per poi approdare al Jazz. La sua è una vera e propria passione per il mondo della musica nella sua interezza. Nel 1997 partecipa al suo primo Umbria Jazz, da cui trae grande ispirazione per potersi lanciare totalmente in questo nuovo linguaggio.

Infatti, si laurea prima al Conservatorio di Salerno, da sempre fucina di questi nostri grandi jazzisti salernitani. Poi, il sassofono jazz consegue la laurea specialistica al Conservatorio di Avellino. The Big Underground è il primo album inedito del sassofonista salernitano, che si circonda ancora una volta di musicisti salernitani di tutto rispetto.

Anche per il tributo a Michael Brecker, Antonello Altieri si fa affiancare dal già citato pianista Salicone . Al contrabbasso abbiamo un giovanissimo Gabriele Pagliano e alla batteria Stefano De Rosa.  

GJF2019 - Day 2

Intervista al sassofono jazz che si ispira a Brecker

Buonasera a tutti dai microfoni di Radio Castelluccio RCS75. Io sono Rossella Pisaturo e noi siamo al Giffoni Jazz Festival 2019. L’artista che inaugura questa seconda serata è Antonello Altieri, dell’omonimo quartetto. Questa sera un tributo a Michale Bracker.

Sì, abbiamo pensato di dedicare questo progetto al grande sassofonista americano Michael Brecker cercando di seguire le linee post bop della sua musica. Quindi, a nostro modo vogliamo omaggiarlo così.

Che cosa ci aspettiamo da questa vostra esibizione?

Tanta energia.

Sei accompagnato da chi?

Ci sarà Bruno Salicone al pianoforte, Gabriele Pagliano al contrabbasso, Stefano De Rosa alla batteria e io al sassofono jazz.